Fitzwilliam Darcy, Rock Star di Heather Lynn Rigaud

Titolo: Fitzwilliam Darcy, Rock Star
Autrice: Heather Lynn Rigaud

Data di pubblicazione: 21 Settembre 2011
Casa Editrice: Sourcebooks Landmark
Pagine: ARC Paperback (566 pagine)

Genere: Contemporary Romance, Romance, Chick Lit, Retellings

 

 

 

Premessa: adoro Orgoglio e Pregiudizio. Si tratta di uno dei miei romanzi preferiti e probabilmente in assoluto il più adorato tra quelli scritti da Jane Austen. Per questo motivo sono disposta, con le dovute attenzioni, a leggere qualsiasi cosa lo riguardi anche solo lontanamente.

Ma procediamo con il commento al libro.

Fitzwilliam Darcy, Rock Star racconta di come i componenti di due rock band, gli Slurry e le Long Bourne Suffering, durante un tour si conoscano e finiscano per innamorarsi. Gli Slurry, famosissima e celebratissima rock band è composta da Fitzwilliam Darcy, Charles Bingley e Richard Fitzwilliam. Le Long Bourne Suffering, invece, dalle due sorelle Bennet, Elisabeth e Jane, e dall’amica Charlotte Lucas. Intorno a loro si muovono i personaggi già presenti nel romanzo della Austen, alcuni rivisti (e migliorati) in chiave moderna.

Non sto qui a raccontare nei dettagli la trama perchè il libro è piuttosto lungo e perchè i fatti, pur variando per alcuni particolari, seguono più o meno la linea dell’originale.

La lettura è stata scorrevole. All’inizio e per una gran parte della lettura ho avuto la sensazione di leggere una fanfiction, ma poi la storia mi ha catturato e non c’ho più fatto caso.

I protagonisti principali ci sono tutti, alcuni anche con un ruolo leggermente più importante rispetto alla versione originale della Austen. E se per alcuni non sentivo davvero il bisogno di questo cambiamento, per altri invece s’è rivelata una mossa azzeccata.

Rispetto all’ambientazione devo dire che questa mi è piaciuta, anche se l’autrice non ha mantenuto del tutto le promesse. Nel sottotitolo si parlava di “sesso, droga e rock ‘n’ roll” come nella classica tradizione delle rock bands, ma in realtà a parte il sesso (di quello ce n’è stato decisamente abbastanza!), di droga e rock ‘n’ roll invece ce ne sono stati veramente pochi. Detto ciò posso capire la difficoltà nel dover creare canzoni originali per entrambe le bands, ma che la fama di bad boys degli Slurry fosse solo una copertura mi ha un po’ delusa.

Le storie d’amore mi sono piaciute. Così come nella versione originale, la storia tra Jane e Charles è quella che mi ha entusiasmato di meno. C’è qualcosa in loro che proprio non mi fa appassionare. Grande sorpresa invece per l’entrata in scena del cugino di Darcy, Richard Fitzwilliam, con un ruolo decisamente ampliato e unito in coppia con una Charlotte Lucas totalmente trasformata rispetto al personaggio della Austen. La loro coppia e i loro personaggi sono stati quelli che mi hanno reso più interessante la lettura.

La storia tra Lizzie e Darcy si sviluppa sui binari classici, ma non per questo risulta noiosa o non affascinante, anzi… Specialmente all’inizio, il Darcy della Rigaud è molto simile nei modi e negli atteggiamenti a quello della Austen, quindi, almeno per me, risulta automaticamente perfetto.

In conclusione, sia se lo si giudica come rielaborazione di Orgoglio e Pregiudizio sia se lo si considera come una storia a se stante, questo libro è una buona lettura. Certo non arriva ai livelli della Austen, e sì ha sicuri margini di miglioramento, ma è comunque una lettura piacevole.

Links Utili: Goodreads, Amazon, The Book Depository

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*