Tool Belt Defender di Carla Cassidy

Titolo: Tool Belt Defender
Autore: Carla Cassidy

Data di pubblicazione: 1 Gennaio 2012
Casa Editrice: Harlequin
Pagine: 224 (ebook)

Il libro fa parte di una serie? Lawmen of Black Rock #5

Genere: Contemporary Romance, Romantic Suspance, Romance

Grazie a Netgalley per avermi fornito una copia di questo libro in cambio di una mia onesta opinione.

Tool Belt Defender racconta la storia di Brittany e Alex. Brittany sta lentamente tentando di ricostruire la sua vita dopo essere stata tenuta prigioniera per mesi da un serial killer chiamato The Professional. L’unica cosa che l’ha tenuta in vita in quel periodo era il pensiero dei suoi fratelli e dell’affetto che prova per loro. Decide quindi di costruire un portico sul retro della sua casa dove poter ospitare tutta la famiglia ed essere finalmente felice. Qui entra in scena Alex. Alex è un giovane vedovo con una figlia di 6 anni che lavora come carpentiere e si occupa della costruzione del portico. L’attrazione tra i due è immediata. Ma Alex non ha nessun desiderio di risposarsi, e Brittany non si sente pronta a fare la madre e la moglie dopo quello che ha passato. Decidono quindi di avere una relazione senza legami e lasciare da parte qualsiasi impegno. Brittany però si rende conto che qualcuno la sta tenendo d’occhio. Certa che The Professional sia ormai morto, all’inizio crede che tutto quello che le sta capitando sia il frutto della sua immaginazione, ma poi le cose iniziano a complicarsi sul serio…

Questa è, a grande linee, la trama di questo libro e, per quanto, l’idea di base fosse intrigante ed interessante, mi ha un po’ deluso. Diciamo che la Cassidy non ha creato un gran mistero intorno alla ricomparsa del serial killer nè il gruppo dei sospettati era così numeroso da rendere complicata l’individuazione del colpevole. In questo ambito, quindi, il libro perde decisamente dei punti. Nella parte sentimentale, invece, le cose migliorano, ma non più di tanto. Ho trovato il passaggio dal non volere legami al voler stare insieme per tutta la vita decisamente affrettato. Mi sarebbe piaciuto leggere di un avvicinamento graduale tra i due protagonisti, invece è tutto risolto molto in fretta.

Tutto sommato però si tratta di una bella storia, una lettura gradevole. Sicuramente poteva essere migliore.

.

Head Over Heels di Jill Shalvis

Titolo: Head Over Heels
Autore: Jill Shalvis

Data di pubblicazione: 1 Dicembre 2011
Casa Editrice: Forever
Pagine: 400 (ebook)

Il libro fa parte di una serie? Lucky Harbor #3

Genere: Chick-Lit, Contemporary Romance, Romance

Grazie a Netgalley per avermi fornito una copia di questo libro in cambio di una mia onesta opinione.

Premetto che questo è il terzo libro di una serie scritta da Jill Shalvis ambientata a Lucky Harbor, una piccola città sulla costa vicino Washington. In questa città tutti conoscono tutti e ognuno si preoccupa di quello che fanno gli altri, il tutto però non in maniera fastidiosa, ma con la bonarietà e l’affetto di un gruppo familiare allargato.

Questa serie, infatti, inizia con la storia di tre sorelle: Maddie, Tara e Chloe, che arrivano a Lucky Harbor in seguito alla perdita della madre e decidono di rimanere e aprire un bed & breakfast. Ora non entrerò nei particolari delle storie di Maddie e Tara perchè di loro si parla, rispettivamente, in Simply Irresistible e The Sweetest Thing, ma mi occuperò di Chloe, la più piccola e ribelle della famiglia.

Head Over Heels parla di Chloe e Sawyer, e la loro è una bella storia d’amore: emozionante e coinvolgente, con protagonisti facili d’amare e una trama interessante. Chloe è quella che viene definita da tutti uno ‘spirito libero’. Abituata alla vita nomade con la madre, ha sconvolto tutta la sua vita mettendo radici a Lucky Harbor e stringendo un profondo legame con le sorellastre, Maddie e Tara. Tutti la considerano una combinaguai scapestrata, ma nessuno si è ancora accorto del profondo cambiamento che è avvenuto in lei. Sawyer, invece, è lo sceriffo di Lucky Harbor. Si è lasciato un passato turbolento alle spalle, per diventare la figura di riferimento della città. Un rapporto complicato con il padre, lo rendono di poche parole e malinconico. Insieme, Chloe e Sawyer sono una coppia esplosiva e, nonostante cerchino di stare lontano l’uno dall’altra, la loro attrazione è talmente potente che ogni tentantivo è inutile. E allora sì che sono scintille!

Faccio i complimenti alla Shalvis per aver creato una storia d’amore contemporanea credibile, con personaggi reali e dialoghi brillanti e divertenti. E non dimentichiamoci che ci sono delle scene decisamente hot! Lo consiglio vivamente, così come gli altri della serie. Non ve ne pentirete!

I primi due libri della serie sono disponibili in italiano, mentre questo per il momento è disponibile soltanto in lingua originale. Li potete trovare su Amazon.

Young Adult Giveaway Hop! – Internationl

 
Welcome to my stop on the Young Adult Giveaway Hop! This hop is hosted by I Am A Reader, Not a Writer and Down the Rabbit Hole blogs.

I’m giving away Lola and the Boy Next Door by Stephanie Perkins! I love Cricket Bell, he’s practically my fictional boyfriend so I thought ‘This is the ideal book for the giveaway!” 😀

There will be (1) winner. The giveaway is open internationally and will end on January 31st 

a Rafflecopter giveaway

And here’s the list of the other blogs partecipating in the hop. Go visit them! 

New Girl by Paige Harbison

Titolo: New Girl
Autore: Paige Harbison

Data di pubblicazione: 31 Gennaio 2012
Casa Editrice: HarlequinTeen
Pagine: 304

Genere: Young Adult, Mistery

Grazie a Netgalley per avermi fornito una copia di questo libro in cambio di una mia onesta opinione.

Ho scelto di leggere New Girl principalmente perché la trama mi intrigava, mi ha catturata definitivamente quando ho letto che era un omaggio/rilettura del classico Rebecca di Daphne du Maurier. E non sono rimasta delusa… più o meno.

New Girl è stato un libro interessante. Partito un po’ lentamente, con un crescente ben delineato e carico di attesa migliora verso la fine. Entrambe le voci narranti sono interessanti e riescono a fornire un quadro completo ed esaustivo della situazione senza né confondere chi legge né annoiarlo. Inoltre, essendo un tributo a Rebecca in cui il nome della protagonista non viene mai rivelato, anche qui abbiamo la stessa caratteristica. La Harbison però alla fine ce lo svelerà (ma io non ve lo dirò per non rovinarvi la sorpresa!).

Ma andiamo con ordine: la trama.

Il libro inizia con l’arrivo a Manderly della new girl del titolo. Manderly è un’esclusiva scuola superiore dove a causa della misteriosa scomparsa di Becca Normandy si è liberato un posto. New Girl, sebbene restia ad abbandonare amici e familiari, non sa che quello che l’attende non è solo un nuovo ambiente, ma anche il fantasma di Becca. Eh sì, perché Becca è dappertutto a Manderly: sulla bocca dei compagni, sulle foto che tappezzano i muri della sua nuova stanza, nel cuore di Max Holloway, il ragazzo di cui si invaghisce per poi scoprire che è il fidanzato di Becca. I paragoni tra le due non tardano ad arrivare e diventano sempre più pesanti da sostenere. Per non parlare del mistero attorno alla scomparsa di Becca…

C’è da dire subito che, a differenza della protagonista di Rebecca, la new girl della Harbison è molto più decisa, combattiva e soprattutto sicura di sé. Ha anche lei i suoi momenti di sconforto, di insicurezza, ma alla fine riesce sempre a rimettersi in piedi e a vivere la sua vita a testa alta. Becca, invece, a volte sembra quasi una sociopatica il che rende molto difficile simpatizzare con lei. Ciò non toglie comunque che il mistero intorno alla sua scomparsa è l’elemento che maggiormente cattura l’attenzione durante la lettura.

Alla fine la storia d’amore tra la new girl e Max non risulta neanche la parte più importante o interessante della vicenda. Sono le due ragazze, le loro storie, i loro sentimenti, i veri protagonisti. Ritengo quindi veramente perfetto e adatto il fatto che il nome della protagonista non venga mai fatto durante l’intero racconto. È un perfetto parallelo con il fatto che il nome di Becca venga ripetuto in continuazione. È un elemento che sottolinea la diversità tra le due ragazze molto più di mille inutili descrizioni.

In conclusione, sebbene questo libro non risulti tra i miei preferiti, non posso neanche dire che sia brutto. La Harbison ha un ottimo stile e il mistero della scomparsa di Becca ti cattura, tanto che non riesci a smettere di leggere, ma alla fine, almeno per me, manca di qualcosa.

New Girl è in uscita il 31 Gennaio 2012 per HarlequinTeen.

In Leah’s Wake – The UK Launch

Just not many months ago, I posted an interview for a blog tour for the book In Leah’s Wake by Terri Giuliano Long. Now I was asked to help again promoting this brilliant novel for its UK launch.

Terri Giuliano Long prepared a very lovely guest post, An Ode to Bloggers. Since the whole Goodreads debacle I think it’s very nice that she made the time to appreciate the work of book bloggers.

And there is a contest!

The Facebook competition will run from 23rd January to 27th January on Terri’s Facebook page, under the ‘Photo Contest’ tab: (http://www.facebook.com/tglongwrites?sk=app_197602066931325).  There are two $50 Amazon gift certificates available: one for the best photograph and one for the best caption.  Entrants can take a photograph of themselves with their paperback copy of In Leah’s Wake or showing the book on their ereader or laptop, or perhaps get family members and/or pets involved!  For the really creative, why not recreate a scene from the book?

And now, the guest post. Enjoy!

An Ode to Bloggers

Last May, a month or so after I began marketing my novel, In Leah’s Wake, a former agent told me that I would never sell 500 books. A rookie, I had no idea what to expect. When I published the novel, I’d dreamed of selling a 3,000 – 5,000 books, hoping healthy sales numbers would attract the attention of an agent or traditional publishing house for my next novel.

The agent had left New York, but she’d been in the business for a long time, and her words stung. I hung up the phone, heartbroken, depressed. Had I not been in the midst of my first blog tour, I might have pulled my novel off the market that day.

Determined to see the tour through, I soldiered on.  On the tour, I met wonderful, caring people, book bloggers, whose kindness buoyed and sustained me. 

Over the next few months, In Leah’s Wake appeared on hundreds of blogs. Bloggers opened their hearts and spread the word about this quiet literary novel. In August, In Leah’s Wake hit the Barnes & Noble and Amazon charts. Now, seven months after my talk with that agent, the book has been in the Amazon top 200 for over five months, and we’ve sold just shy of 80,000 copies.

Book bloggers rock! I don’t know how to say it any better. Book bloggers are the fairy godmothers and godfathers of the literary world. They invest their talent, their energy, and their time into reviewing and promoting books – and keeping dreams alive.

Even today, traditional media refuse to recognize or review indie books. In this very real sense, book bloggers are the heart and soul of the indie revolution.  Their vision, their energy, and their determination have enabled this amazing populist movement to take hold.

Today, we have the great good fortune of hearing the funny, poignant, intelligent voices of new authors from around the world – voices that, just a few years ago, might have been silenced by the gatekeepers of the old guard. These voices reach into hearts and minds, forging connections, uniting us in a community of readers and writers, searching for and finding, through words, the better part of ourselves. Because, truly, at heart, this is what reading and writing is all about.

Here’s to you, book bloggers! You are and always will be my heroes!

AUTHOR BIO
Terri Giuliano Long is the bestselling author of the award-winning novel In Leah’s Wake. Her life outside of books is devoted to her family. In her free time, she enjoys walking, traveling, and listening to music. True to her Italian-American heritage, she’s an enthusiastic cook. In an alternate reality, she might be an international food writer. She lives with her family on the East Coast and teaches at Boston College. In Leah’s Wake is her debut novel.

Website: www.tglong.com 
Blog: www.tglong.com/blog
Twitter: https://twitter.com/tglong
Facebook: http://www.facebook.com/tglongwrites

This week, Terri and Inspired Quill Press (paperback edition), launch a newly edited edition of In Leah’s Wake. The newly edited novel features a new chapter and several new scenes, adding new connections and insights, and tightens the book, cutting 60 pages – all while maintaining the integrity of the original edition.

For more information, please visit her website: www.tglong.com/blog or any of these retailer sales. (Your local library or bookstore can also order the book through major distribution channels.)

Amazon Kindle: Link
Amazon Paperback: Link
Barnes & Noble: Link
Indie Bound: Link

BOOK INFORMATION

IN LEAH’S WAKE
Terri Giuliano Long
Pages: 368
Format: Paperback, Kindle
ISBN: 1456310542
Publisher: CreateSpace/Inspired Quill Press
Website: www.tglong.com

***Newly edited by Sara-Jayne Slack, Inspired Quill Press***

The Tylers have a perfect life—beautiful home, established careers, two sweet and talented daughters. Their eldest daughter, Leah, an exceptional soccer player, is on track for a prestigious scholarship. Their youngest, Justine—more responsible than seems possible for her 12 years—just wants her sister’s approval. With Leah nearing the end of high school and Justine a seemingly “together” kid, the parents are set to enjoy a peaceful life…until everything goes wrong. Can this family survive in Leah’s wake?

Margot Livesey, award-winning author of Banishing Verona, calls In Leah’s Wake “a beautifully written and absorbing novel.”

When happens when love just isn’t enough?

Recipient of the CTRR Award for excellence
2011 Book Bundlz Book Pick
Book Bundlz 2011 Favorites, First Place

Praise for In Leah’s Wake

“Sometimes scary, sometimes sad, and always tender.”
Susan Straight, National Book Award finalist, author Take One Candle Light A Room

“In Leah’s Wake is a beautifully written and absorbing novel.”
Margot Livesey, Award-winning author of Banishing Verona

“Pulled me right along as I continued to make comparisons to my own life.”
Jennifer Donovan, 5 Minutes for Books, Top 50 Book Blog

“An incredibly strong debut, this book is fantastic on many fronts.”
Naomi Blackburn, Founder Sisterhood of the Traveling Book

Trailer

Is Everyone Hanging Out Without Me? (And Other Concerns) by Mindy Kaling

Titolo: Is Everyone Hanging Out Without Me? (And Other Concerns)
Autore: Mindy Kaling

Data di pubblicazione: 1 Novembre 2011
Casa Editrice: Crown Publishing Group
Pagine: 197 (ebook)

Genere: Humor, Biography, Memoir

Conoscevo Mindy Kaling soltanto per il ruolo di Kelly in “The Office” quindi non avevo la minima idea di come fosse in realtà. La ritenevo un po’ svampita e decisamente simile al suo personaggio nella serie tv. E invece così non è, ci sono molte differenze tra Mindy e Kelly, come sottolinea lei stessa in due adorabili paragrafi intitolati “Things Kelly Would Do That I Would Not” e “Things Kelly And I Would Both Do”.

Sono rimasta quindi piacevolmente sorpresa da questo libro. E’ divertente, sarcastico e ricco di interessanti riflessioni. Ho trovato particolarmente piacevoli, oltre agli aneddoti riguardanti il set di “The Office“, i racconti della gavetta, dei successi e degli insuccessi. Mindy parla inoltre della sua infanzia e delle sue amicizie. E’ stato affascinante leggere la storia della vita di una ragazza pressapoco della mia età che è riuscita a raggiungere il suo obiettivo, affrontando tutto con una grande dose di ironia.

E’ difficile rendere su carta un libro del genere. Probabilmente sarebbe meglio se citassi alcune quotes, forse renderebbero meglio l’idea…

What else should I know?
(1) There is no sunrise so beautiful that it is worth waking me up to see it.
(2) I would like to be friends with Beyoncé Knowles.

Descrivendo il rapporto con la sua migliore amica quando si sono conosciute al college…

We clung to each other wind blind loyalty, like Lord Voldemort and his snake Nagini. I, of course, was Nagini.

In un capitolo parla delle cose che la fanno piangere, ma che non sono necessariamente tristi.

Do you guys remember the scene where Bridget is sneaking out of the horrible couples dinner, having humiliated herself in front of all of her “smug married”? And when she’s at the door, Mark stops her and he says, “I like you, very much. Just as you are.” It’s ridiculus that I love this so much. It’s so simple. It’s not witty, perfectly phrased, Ephron-y declaration by our charming, neurotic hero. It’s so… plain. But the idea is the most beautiful thing in the world. So, obviously, it makes me cry.

E infine, la sua visione sui rapporti di coppia.

I don’t want to hear about the endless struggles to keep sex exciting, or the work it takes to plan date night. I want to hear that you guys watch every episode of The Bachelorette together in secret shame, or that one got the other hooked on Breaking Bad and if either watches it without the other, they’re dead meat. I want to see you guys high-five each other like teammates on a recreational softball team you both do for fun. I want to hear about it because I know it’s possible, and because I want it for myself.

Morale della favola: vorrei Mindy come migliore amica. Come si fa a non amare una donna che cita “Il diario di Bridget Jones” e “Harry Potter“?

Teaser Tuesdays #5 – 17 Gennaio

Teaser Tuesday is a weekly book meme, hosted by Should Be Reading.

Chiunque può partecipare! Ecco le regole:

  • Prendi il libro che stai leggendo
  • Apri ad una pagina a caso
  • Condividi uno o 2 “teasers” da quella pagina ma fai attenzione a non includere spoilers! 
  • Condividi il titolo e l’autore, così che gli altri partecipanti al meme possano aggiungere il libro alla loro lista se il teaser gli è piaciuto.

Dato che i libri che sto leggendo questa settimana sono due, anche i teaser saranno due:

Primo teaser:

Gracie’s life fell apart because of a single word: sympathizer. My world exploded because of a different word: suicide.

Correction: that wat the first time my world exploded.

The second time my world exploded, it was also because of a word. A word that worked its way out of my throat and danced onto and out of my lips before I could think about it, or stop it.

The question was: Will you meet me tomorrow?

And the word was: Yes.

– pag.131 – Delirium di Lauren Oliver

Secondo teaser:

As much as she’d hated them, Jenny would never have believed that Ashleigh and Seth were so sadistic and full of hate for stupid little Jenny Mittens that they would even punish her dog. They were sick, warped people.

Then something clicked in Jenny’s mind. She was going to kill them all.

– 13% – Jenny Pox di J.L. Bryan

Il Suggeritore di Donato Carrisi

Titolo: Il Suggeritore
Autore: Donato Carrisi

Data di pubblicazione: 1 Gennaio 2009
Casa Editrice: Longanesi
Pagine: 462

Genere: Crime, Mistery

C’è da dire che parto prevenuta. I gialli, i thriller, quelli seri per me ormai vengono tutti dai paesi scandinavi quindi quando ho iniziato a sentir parlare de Il Suggeritore ammetto di aver un po’ storto il naso. Poi hanno iniziato a consigliarmelo persone che di solito non leggono. Mai. E allora mi son detta: che valga la pena leggerlo? Infine a Natale me l’hanno regalo e l’ho visto come un segno. È destino che io legga questo libro. E l’ho letto.

Carrisi ha scritto un bel libro, affascinante, intrigante al punto giusto tanto da farti rimanere sveglio per leggere ‘solo un altro capitolo’ perché quel cliffanger messo lì così non ti dà pace. E devo ammettere che il libro è costruito bene, tutto fila alla perfezione, ha una sua logica, un suo perché, solo che alla fine manca qualcosa. Che cosa? Non lo saprei dire con precisione, ma dopo un libro costruito in quel modo avere un finale di quel tipo, ti fa davvero venir voglia di dire “Beh, e ora?”

Per il resto il libro si legge che è un vero piacere anche se a volte ci sono degli ‘spiegoni’ riguardo i comportamenti criminali che per un attimo mi è sembrato di tornare a lezione di criminologia, ma in fin dei conti è una cosa che si può perdonare. La protagonista femminile, Mila, mi ha ricordato per certi versi la Lisbeth Salander di Stieg Larsson. Gli altri personaggi sono ben costruiti e interessanti ognuno a modo suo.

In conclusione, è un libro che si lascia leggere bene, interessante e coinvolgente. Un ottimo giallo per gli amanti del genere.

2012 Ebook Challenge

The 2012 E-book Challenge is hosted by Workaday Reads.

Rules:

  1. This challenge will run from Jan 1, 2012 – Dec 31, 2012.
  2. Anyone can join, you don’t need to be a blogger. If you don’t have a blog, feel free to sign-up in the comments. You can post reviews to any book site (i.e. Amazon, Barnes and Noble, Smashwords, Goodreads, etc).
  3. Any genre or length of book counts, as long as it is in ebook format.
  4. You can list your books in advance or just put them in a wrap-up post. If you list them, feel free to change them as the mood takes you.
  5. When you sign up in the linky, put the direct link to your post about joining the E-Book Reading Challenge.
  6. You can move up levels, but no moving down.
  7. Sign-ups will be open until Dec 15, 2012, so feel free to join at any time throughout the year.

Levels:

  1. Floppy disk – 5 ebooks
  2. CD – 10 ebooks
  3. DVD – 25 ebooks
  4. Memory stick – 50 ebooks
  5. Hard drive – 75 ebooks
  6. Server – 100 ebooks
  7. Human brain – 150 ebooks

For this challenge I choose the DVD level (25 ebooks).

  1. Is Everyone Hanging Out Without Me? (And Other Concerns) by Mindy Kaling
  2. Head Over Heels di Jill Shalvis
  3. Tool Belt Defender di Carla Cassidy
  4. The Bro-Magnet di Lauren Baratz-Logsted 
  5. Can’t Touch This di Marley Gibson 

Undeniably Yours di Shannon Stacey

Title: Undeniably Yours

Author: Shannon Stacey
Release Date: November 1, 2010
Publisher: Carina Press
Pages: ebook

Is the book part of a series? Kowalski Family #2

Genre: Romance, Contemporary Romance, Chick-Lit

Goodread Synopsis: Beth’s tending bar at a wedding when she comes face-to-face with a tuxedo-clad man she never thought she’d see again. She tries to keep her distance from Kevin but, by last call, she can’t say no to his too-blue eyes or the invitation back to his room. Then she slips out before breakfast without leaving a note and, despite their precautions, pregnant.Bar owner Kevin Kowalski is used to women throwing their phone numbers at him, but lately he’s more interested in finding a woman to settle down with. A woman like Beth Hansen. If only their first meeting hadn’t gone so badly…Kevin quickly warms to the idea of being a dad and to seeing where things go with Beth. After all, he’s not the player she thinks he is. But she’s not ready for a relationship and, given his reputation, it’s going to take a lot to convince her to go on a second date with the father of her child…

This ebook was provided to me through netgalley.com in exchange for this fair and unbiased review.

It was with joy that I found out that the second book of Shannon Stacey on the Kowalski family was about Kevin. Kevin was left out of love in the first book and he was just a nice, funny guy. In this book instead I found out that Kevin Kowalski is pretty much the perfect man! Sure, he’s nice, funny and adorable but he’s also charming, sexy and tenacious. Plus I found his love and protectiveness of his family very much hot!

Anyway, at the wedding of Joe and Keri (by the way, loved all the background story we got in this book about this couple!), Kevin had an one-night stand with Beth, a nomadic girl who really loves her independence and prefers living her life no-strings attached. For a misunderstanding the two didn’t contact each other after the night together until the day Beth tells Kevin that she’s pregnant and he’s the father!

Why Kevin Kowalski is the perfect man? His reaction to Beth’s news is pretty much the reason why! He’s understanding, calm and accepting of the huge change. Kevin wants a family, a wife and kids, just like the rest of his loving family, so this pregnancy is pretty much the answer to all his prayers. For her part, Beth isn’t so much accepting of the news. She wanted to leave the city, to start again in a new place and now she’s stuck with Kevin for all her life!

I admit sometimes I found Beth really hard to empathize with. How can you resist someone perfect as Kevin is beyond me but in the end I understood her reasons and I found her much more lovable. Her tentative friendship with Paulie and her slowly but steadily welcome in the Kowalski family was a pleasure to read.

The B-plot was once again a great one. Paulie and Sam are a fascinating couple. Paulie, the fierce redhead who works for Kevin, once was Paulette, a rich heiress. Sam was her fiancé and she left him at the altar on their wedding day. The love was there but the social pressure was too much for Paulie and she had to take off and leave him. I found this story really engaging even if I found the ending a little rushed. I wished we could read a little more about them, instead we only got a brief mention in the epilogue.

Anyway, I know there is a third book in the series but I didn’t read it… yet! Can I just ask about a prequel with the story between Mike and Lisa? I loved them so much in both books and now I’m pretty curious about them… Okay, the truth is that I fell in love with the Kowalski family and I just can’t seem to be able to leave them behind.